Trofeo delle Regioni Nuoto in Acque Libere – Il commento di Ilaria Virgilio

Il 19 Giugno, è arrivata una comunicazione inaspettata: Irene e Elena Ravaschio convocate in rappresentativa Ligure di fondo. E’ la prima volta che questo onore riguarda un nostro atleta e iniziamo direttamente con un ambo. Le ragazze sono state chiamate a partecipare al Trofeo delle Regioni, manifestazione nazionale che vede coinvolte sei rappresentative regionali

L’evento inizia il 6 luglio con la partecipazione al collegiale della rappresentativa nelle acque di allenamento della Sportiva Sturla dove avrà anche luogo la gara. Insieme ai compagni convocati, Elena e Irene si allenano due ore in acque libere facendo tesoro dei consigli dei tecnici De Luca, Marchelli e Morando. In quello stesso campo gara si stanno contemporaneamente affrontando i migliori atleti del fondo Italiano con nomi quali Bridi, Bruni, Furlan e Ruffini.

Per le nostre ragazze la gara inizia la mattina dopo. Il mare non si presenta nelle condizioni più favorevoli, qualche onda e una discreta corrente. La prima a scendere in campo è Elena. Dai primi giri di gara qualche atleta è costretto ad alzare il braccio e segnalare il proprio ritiro per motivi fisici o di stanchezza. Anche per chi ha già affrontato queste distanze la prova non è priva di difficoltà. Portare a termine la gara è già un ottimo risultato e prova di costanza, forza d’animo e determinazione.

Elena chiude la sua prestazione in 1 ora 14 minuti e 20 secondi recuperando due posizioni rispetto alla classifica di iscrizione. Le prime reazioni dovute alla stanchezza dicono che non la ripeterà mai più, ma poi prende largo la soddisfazione per la propria prestazione. Poco dopo è il turno di Irene, nel frattempo le onde sono peggiorate. Accusa difficoltà di respirazione dopo il primo giro (circa 1,5 km), ma con tenacia si propone di continuare fino alla fine. 1 ora e 23 minuti è il suo tempo di chiusura.

La manifestazione si conclude con i complimenti dei tecnici della rappresentativa e un pranzo di squadra. Una mattinata tosta ma soddisfacente, che lascia spazio per nuove amicizie con i compagni di avventura.

Personalmente è stata una grande soddisfazione vedere le mie atlete (dovrei dire ormai ex, ma le sento ancora mie) affrontare una sfida tosta come una 5 km in mare, per di più a livello nazionale vedendole vestire la maglia della rappresentativa Ligure. Ma la soddisfazione maggiore arriva nel vedere la determinazione e coraggio cresciuti in queste stagioni. Il miglioramento soprattutto compiuto da Irene che solo l’anno scorso non si era sentita di scendere in campo per i 5000 in vasca, e in questa stagione li ha affrontati ben due volte.

Dopo questa bell’esperienza mi auguro altre grandi soddisfazioni il prossimo weekend dai nostri finalisti.

Ilaria Virgilio ©