“Fede” Merotto sul Nico Sapio

Nel lungo weekend appena trascorso, partito dal venerdì e conclusosi
domenica sera, la nostra squadra è stata impegnata al 46º Trofeo Nico
Sapio.
Un appuntamento sempre più importante e di alto livello che, oltre ad
essere il primo importante appuntamento di stagione per i categoria, è
stato nuovamente un’occasione per conoscere ed essere spettatori del grande
nuoto italiano e non solo.
Per i nostri grandi il trofeo si è strutturato su due giornate e, pur
essendo un periodo di pesanti allenamenti e quindi di forma fisica non
eccellente, i ragazzi hanno risposto bene alla loro prima presenza in acqua
stagionale.
Molti in personal best, soprattutto al femminile come quelli di Macció nei
100 stile e Ravaschio nei 100 stile e farfalla.
La nostra “mattatrice” però è stata Simona Scalas che nelle distanze più
corte, 50 stile e farfalla, ha conseguito il suo miglior tempo e siglato i
nuovi record societari.
Sempre “in rosa” è stata l’unica finale centrata al sabato pomeriggio da
Cloe Vezzoso nei 100 rana.
La giornata di domenica ha visto delle prestazioni in linea con il periodo
di preparazione per molti dei ragazzi del secondo e terzo anno, con
qualche miglioramento in alcune distanze.
Buone le prove per i ragazzi, sia maschi che femmine, del primo anno.
Per quanto riguarda gli esordienti A, invece, quello del weekend era il
secondo appuntamento dell’anno.
Molti i miglioramenti da parte di quasi tutti i ragazzi, con ottimi tempi
nei diversi stili delle prove.
Anche per i più piccini, le finali centrate sono state poche: solamente
due, con Edoardo Mantovani nei 100 dorso e 100 rana e Matteo Paoletta nei
100 rana.
Finali assaporate ma solamente sfiorate per Francesco Londei nei 100 stile
e di Diego Curulli nei 100 rana, entrambi noni per una manciata di
centesimi.
L’unica medaglia ottenuta è stata quella d’argento di Edoardo nei 100
dorso, a soli 8 centesimi da quella più brillante, con il tempo di 1.07.93.
Dal primo appuntamento “fuori calendario” ora inizia davvero la stagione:
questo fine settimana la squadra dei grandi si dividerà fra la prima prova
regionale e la trasferta per il trofeo di Lione, mentre nella settimana
del 23 novembre toccherà di nuovo ai più piccoli entrare in acqua.
Federica Merotto ©